Atlante Ventures Mezzogiorno - IMI Fondi Chiusi SGR S.p.a. - Gruppo Intesa Sanpaolo

Tipologia di organizzazione:  Fondo di Venture Capital    

Profilo dell’organizzazione
Atlante Ventures Mezzogiorno, Fondo del gruppo Intesa Sanpaolo dedicato al Venture Capital, investe nel capitale di rischio di imprese innovative ancora di ridotte dimensioni ma ad alto potenziale di crescita, con particolare attenzione a quelle volte all’introduzione di innovazioni di processo o di prodotto con tecnologie digitali.

Il Fondo Atlante Ventures Mezzogiorno è stato sottoscritto pariteticamente da IMI Investimenti S.p.A e dal DiT - Dipartimento per le Tecnologie - con riguardo alla partecipazione alla gara esperita dal Dipartimento per l’innovazione e le tecnologie della Presidenza del Consiglio dei Ministri, a valere sulla legge 30/11/2004 n. 311, per  favorire l’afflusso di capitale di rischio verso piccole e medie imprese innovative localizzate nelle aree sottoutilizzate del Mezzogiorno.
Gli investimenti avranno ad oggetto piccole e medie imprese, per tali intendendosi le imprese in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2, comma 1 dell’allegato della raccomandazione 2003/361/CE della Commissione europea del 6 maggio 2003.

Indirizzo    Corso Matteotti, 1- 20121 Milano
Fax             02/87949670
e-mail         atlanteventuresmezzogiorno@intesasanpaolo.com
sito web     www.imiinvestimenti.it/fondi-chiusi-it/fondo-atlante-mezzo.htm

Dimensioni dell’impresa target
PMI (piccole e medie imprese, per tali intendendosi le imprese in possesso dei requisiti di cui all’articolo 2, comma 1 dell’allegato della raccomandazione 2003/361/CE della Commissione europea del 6 maggio 2003)

Prodotti/Servizi/Investimenti
Gli investimenti del Fondo hanno ad oggetto piccole e medie imprese, tipicamente rispondenti ai seguenti criteri:
  • ad elevato contenuto tecnologico o caratterizzate da innovatività della propria formula imprenditoriale
  • che dispongano di un forte vantaggio competitivo in mercati sufficientemente ampi da rendere possibile un importante salto dimensionale
  • gestite da un team manageriale adeguatamente qualificato e motivato 
Stadio di sviluppo della impresa target
  • early stage (seed e start-up capital)
  • expansion capital (non può superare il 40% dell’attivo complessivamente investito al termine della durata del Fondo)
Ambito geografico
Mezzogiorno d’Italia (Campania, Puglia, Basilicata, Calabria, Sicilia, Sardegna, Abruzzo e Molise)


Preferenze di settore / settori principali di investimento
  • ICT
Investimento minimo:     N/A
Investimento massimo
L’ammontare massimo degli investimenti di expansion capital in una stessa impresa non può superare euro 2.500.000 ripartito in un massimo di tre interventi, a distanza di almeno sei mesi ciascuno e per importi unitari non superiori ad euro 1.000.000
L’ammontare massimo degli investimenti di expansion capital non può superare il 40% dell’attivo complessivamente investito al termine della durata del Fondo


< -- Torna all'elenco investitori